.vc_custom_1460045021042{margin-top: 35px !important;}.vc_custom_1460045208715{margin-top: -51px !important;}.vc_custom_1485038094453{margin-top: 22px !important;margin-right: -23px !important;margin-left: -30px !important;padding-top: 150px !important;padding-bottom: 50px !important;}
Info

Complesso Sanitario Per La Cura Di Disturbi Alimentari

 

I criteri che hanno guidato il progetto sono sintetizzabili nelle volontà di creare un organismo compatto capace di integrarsi dal punto di vista morfologico, ambientale funzionale e organizzativo con il contesto ambientale circostante; di creare un organismo complesso mediante cui coniugare esigenze costruttive di affidabilità e flessibilità, sostenibilità ambientale, con principi di umanizzazione e centralità della persona; di creare un intervento capace di costituire un elemento fortemente integrato con il contesto urbanistico vigente, oltre che un punto qualificato di erogazione di servizi socio sanitari. La soluzione progettuale proposta costituisce la risultante di una ricerca costante del dialogo tra compatibilità ambientale, sociale e scelte tecnologiche e rappresenta inoltre l’occasione per sperimentare tecnologie rivolte al risparmio energetico e alla produzione energetica ecocompatibile, quale nuova frontiera per integrare l’efficienza del servizio con l’umanizzazione dello spazio e il benessere ambientale. Gli spazi sono progettati per mettere a proprio agio gli occupanti con un aspetto familiare e domestico e di trasmettere serenità e tranquillità. Il nostro progetto si concentra sulla umanizzazione degli spazi con un atteggiamento prevalentemente orientato e attento alla persona, conforme alle sue esigenze complesse, creando un ambiente confortevole ed accogliente, rassicurante e non ostile. In questo modo si cerca di garantire il benessere fisico, psichico e ambientale di ogni utente. Architettura, arredamento, finiture, colori, qualità materiali, segno, suoni, odori, temperatura, umidità, ventilazione, illuminazione, igiene sono tutti al servizio della persona e dei suoi bisogni. Attraverso l’uso dei colori vogliamo rimodellare gli spazi funzionali, ricreando le condizioni per ottenere effetti benefici che si producono sull’ambiente e sull’utente. È previsto l’uso dei colori, come diverse sfumature di rosso e arancione, dal corallo al mandarino, nelle aree comuni. Grande importanza è stata data alla progettazione della zona terapie. Essi comprendono spazi per la terapia di gruppo e individuale, studio medico, l’infusione stanza di terapia, una palestra e una ampi spazi esterni con molti sentieri, posti a sedere e un orto terapeutico.

  • PROGETTO:  Marcon Architetti.
  • LOCALIZZAZIONE: Italia, Castiglione della Pescaia
  • COMMITTENZA: Azienda USL 9 Grosseto
  • TIMING: 2015 – 2016
  • SUPERFICIE COSTRUITA: 1700 mq
  • PRESTAZIONI ESEGUITE: Progettazione Definitiva ed Esecutiva