.vc_custom_1460045021042{margin-top: 35px !important;}.vc_custom_1460045208715{margin-top: -51px !important;}.vc_custom_1484571933467{margin-top: 22px !important;margin-right: -23px !important;margin-left: -30px !important;padding-top: 150px !important;padding-bottom: 50px !important;}
Info

Restauro del Complesso San Filippo Neri per residenze universitarie

 

L’intervento riguarda un complesso storico conventuale del centro di Modena che aveva subito sia crolli in fase bellica che successive ricostruzioni non rispettose dell’impianto storico originario. L’edificio, destinato ad accogliere le nuove residenze universitarie, è sottoposto a vincolo della Soprintendenza, ed è dunque oggetto di particolari attenzioni progettuali che esprimono coerenza e continuità con l’esistente. Particolarmente complesso, l’intervento strutturale per portare l’edificio ai nuovi usi è stato realizzato con tecniche non invasive quali applicazioni diffuse di fibre di carbonio. Vari e diffusi gli interventi di restauro degli elementi originari anche con ripristino di parti crollate in fase bellica. Al restauro viene affiancata una sostanziale riprogettazione degli spazi interni che assumono forti connotati di confort abitativo e nuovo valore estetico. Il funzionamento dell’intero organismo è garantito da un complesso sistema impiantistico. Le macchine sono allocate in un sottotetto ripristinato e reso calpestabile, rispettando la contestualizzazione ; inoltre l’utilizzo di controsoffitti ispezionabili per la chiusura dei cavedi impiantistici dà garanzie di manutenzione e quindi di durabilità. Il confort acustico diviene ulteriore tema progettuale, e si  studiano le soluzioni più adatte che ne garantiscono alti livelli grazie all’utilizzo di materiali con particolari caratteristiche di fonoassorbenza  sia per le contropareti che per i controsoffitti. L’utilizzo di un sistema di pannelli fotovoltaici manifesta l’attenzione alla sostenibilità anche nell’ ambito del restauro di antichi manufatti. Il colore offre nuova vita alle facciate; si ripristinano le tonalità storiche e si utilizzano colorazioni naturali rispettando la politica dell’Amministrazione Comunale che negli ultimi anni proprio attraverso il colore ha donato un aspetto nuovo e sorridente al centro storico. Nelle sale lettura, le finiture raffinate e rispettose dell’antico abito non ne alterano il rigore; le volte, risanate, e talvolta ridisegnate,  accolgono nuove attività e sembrano  suggerire riguardevole silenzio. Dopo l’intervento l’Istituto San Filippo Neri viene restituito alla città e, seppur con nuovo ruolo sociale, continua a rispondere alla sua storica vocazione di accoglienza.

  • PROGETTO: Marcon Architetti
  • LOCALIZZAZIONE: ITALIA, Modena
  • TIMING: 2005-2010
  • COMMITTENZA: Arestud di Modena
  • SUPERFICIE COSTRUITA: 6.134 mq
  • PRESTAZIONI ESEGUITE: Progettazione Preliminare, Definitiva ed Esecutiva, Direzione Lavori, Sicurezza in Fase di Progettazione ed Esecuzione

 

 

+ Residenze e Ricettivo